ENIT E FICO INSIEME PER PROMUOVERE L’ITALIA NEL MONDO

ENIT E FICO INSIEME PER PROMUOVERE L’ITALIA NEL MONDO

Firmato l’accordo che vede Fabbrica Italiana Contadina
prima meta per il turismo enogastronomico internazionale

ENIT e FICO - Fabbrica Italiana Contadina - insieme per attrarre milioni di visitatori attraverso la valorizzazione della cultura enogastronomica del nostro Paese. Questo l’obiettivo dell’accordo di collaborazione sottoscritto oggi a Roma da ENIT, l’Agenzia Nazionale del Turismo, e FICO Eataly World alla presenza di Evelina Christillin, presidente di ENIT, Fabio Maria Lazzerini, consigliere d’amministrazione di ENIT, Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, il sottosegretario al Turismo-MIBACT Dorina Bianchi, l’amministratore delegato di FICO Eataly World, Tiziana Primori.

L’intesa prevede che Enit – che ha tra le sue finalità la valorizzazione dei prodotti enogastronomici, tipici e artigianali in Italia e all’estero – realizzi azioni promozionali destinate al grande pubblico, agli operatori turistici e ai media, in Italia e all’estero, in collaborazione con FICO Eataly World, in quanto struttura di riferimento per la divulgazione e la conoscenza dell’agroalimentare italiano, luogo di incontro per tutti coloro che amano il cibo e vogliono conoscere i segreti della biodiversità alla ricerca di informazioni ed esperienze uniche.

L’accordo evidenzia l’impegno di Enit, dichiara la Presidente Christillin, a muoversi sempre di più “verso la valorizzazione del patrimonio enogastronomico italiano, al fianco di operatori e produttori, incoraggiando la creazione di modelli di business innovativi in risposta alle nuove esigenze turistiche internazionali”. Esigenze a cui Fabbrica Italiana Contadina è pronta a far fronte, “unendo in un luogo unico la vera agricoltura, e le migliori fabbriche contadine e produzioni agroalimentari italiane”, diventando così, continua Farinetti, la capitale della biodiversità italiana nel mondo”.

"Una nuova destinazione per i turisti che scelgono l'Italia, dunque, che a FICO possono trovare la porta verso la conoscenza della biodiversità italiana. Una tappa fondamentale per il turista internazionale - dichiara Primori - che nel nostro Paese vuole vivere l’esperienza reale e completa del “fatto e prodotto” in Italia”.

A riconoscere l’importanza dell’accordo Enit-FICO anche Dorina Bianchi, che ne parla come un evento necessario che “permetterà di promuovere ancora di più l’italianità nel mondo, un valore che va sempre più valorizzato e sul quale bisogna investire”. Conclude poi Fabio Maria Lazzerini che evidenzia l’importante ruolo di FICO nel “mostrare le tante sfaccettature del nostro territorio”, e anticipa il primo appuntamento congiunto, dall’8 al 12 marzo, all'ITB di Berlino.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti per ricevere contenuti esclusivi
e novità su FICO Eataly World

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Privacy Policy